TAG GAME: 25 Bookish Things

bs4

E ci siamo, sono stata taggata dalla mia amica A Fox Among The Books e mi tocca. Non prendiamoci in giro, è un gioco impegnativo e non pensavo sinceramente di riuscire ad arrivare a 25 aneddoti, mi sono stupita di me stessa. Forse se si fosse trattato di un gioco incentrato sul cinema mi sarebbe andata meglio, ma ci ho messo un po’ a comporre la lista.

Dunque dicevamo, 25 cose “librose”:

  1. Lo spazio in casa mia ormai langue da anni, ma questo non mi ha mai fermata dall’aggiungere nuovi arrivati che si sommano poi ad altri libri in lista di lettura. Come si dice? the more the merrier.
  2. Quando vado a fare un giro, se trovo una libreria ci devo entrare.
  3. Quando entro in libreria non importa se non compro nulla, ogni libreria merita attenzione.
  4. Se ho pochi soldi in tasca una visita in libreria è strategica e obbligatoria perché so che non potrò permettermi di comprare nulla.
  5. Amo sottolineare parti di libri che mi piacciono e aggiungere post it.
  6. Qualsiasi cosa per me diventa un potenziale segnalibro, dallo scontrino del panettiere ai biglietti della metropolitana e del treno collezionati sistematicamente perché non si può mai sapere.
  7. Se è vero che le librerie sono la mia kryptonite allora anche le biblioteche meritano un posto speciale in questa lista, perché chi ha il coraggio di dire di no a dei libri gratuiti? il problema vero è che poi se ti affezioni è dura separarsene dopo un mese, cosa che a me succede sempre.
  8. Quando dovevo preparare gli esami di letteratura in università cercavo in tutti i modi di procurarmi, al massimo, le fotocopie di romanzi introvabili piuttosto che farmeli prestare perché, sempre per il fatto che mi spiace separarmene e che adoro appuntarmi cose, una volta è successo che mi hanno prestato uno dei libri che ad oggi ho adorato di più e adesso per colpa di una sorta di stupido ocd il mio cervello mi dice che ormai quel libro l’ho letto la prima volta e archiviato. Quindi se lo dovessi rileggere adesso non sarà mai lo stesso, così sto facendo passare anni per poter dimenticare cose facendo sì che quando l’avrò comprato potrò godermelo quasi come se lo stessi leggendo per la prima volta (lo so, sto male).
  9. Quando viaggio devo avere sempre un libro in borsa, poi magari non lo leggo, ma mi da sicurezza. Cioè magari si scarica l’iPod.
  10. Quando vado ai concerti metto i biglietti all’interno di un libro della stessa grandezza perché so che così non si rovineranno e poi se sono da sola posso sempre leggere per ammazzare il tempo.
  11. Quando in università ci davano i programmi di esame con i titoli facoltativi consigliati per i non frequentanti io me li segnavo, spesso e volentieri, perché a volte si rivelavano più interessanti di quelli strettamente necessari alla buona riuscita dell’esame.
  12. Non ho un genere preferito, la storia deve proprio interessarmi.
  13. Non sono una che legge il libro prima di vedere il film da cui è tratto, anzi spesso succede il contrario.
  14. Amo i mercatini dell’usato e i siti di libri usati perché si risparmia e spesso e volentieri si trovano edizioni degne di nota.
  15. Se punto da tanto tempo un classico vado a cercare accuratamente l’edizione che più mi piace fino a scadere nel morboso.
  16. Adoro le edizioni oscar mondadori e garzanti (sì lo so, pubblicità occulta) di teatro perché hanno introduzioni spesso più esaustive di altre.
  17. Ho dei periodi in cui leggo tantissimo e altri in cui non leggo nulla.
  18. L’estate mi porta insonnia e di conseguenza devo ammazzare il tempo con qualche libro.
  19. Quando vado in libreria vado a cercare i libri che ho già perché sono curiosa di sapere se nel frattempo gli hanno cambiato copertina.
  20. Ho una brutta abitudine e cioè ogni volta che inizio un capitolo guardo da quante pagine è composto. E’ una cosa che tendevo a fare quando leggevo esclusivamente di notte tanti anni fa, ma mi è rimasta.
  21. Se mi piace un autore tendo a centellinare i suoi lavori, in modo da avere sempre materiale a disposizione.
  22. Purtroppo non leggo tanto quanto e tanto spesso quanto vorrei, ma ci sto lavorando su.
  23. Ho il difetto di iniziare più cose insieme e lasciarle a metà per tempo immemore, poi le riprendo.
  24. Da quando mi hanno regalato il Kindle posso darmi alla pazza gioia a scaricare libri in lingua senza svenarmi e mi diverto a controllare le traduzioni di edizioni che ho in casa. Mi rendo conto che questo sia deformazione professionale.
  25. Mi viene l’ansia a prestare libri in giro, anche se so che siete le persone più affidabili del mondo e che me li tratterete “coi guanti”, ma sappiate che non è in cattiva fede.

Ok ora arriva la parte ancora più difficile, chi taggo? *risata in background*
La faccenda è seria, visto che conosco pochi di voi seppure solo online, ma facciamo che su due vado sul sicuro, gli altri improvviserò. Taggo Cineclan, Huffle Puffle Reads, Zeus e Kasabake. Ricordate che siete liberissimi di non farlo e che, in caso, chi non è stato taggato ma avesse per caso voglia di cimentarsi lo stesso è il benvenuto!

Annunci